Quando Nasce la Figura del Super OSS
da Michela Vettese 18 marzo 2015

Nell’Accordo Stato Regioni del 16 Gennaio 2003  dopo essere stato più volte annunciato nasce ufficialmente la figura dell’operatore socio sanitario specializzato o più precisamente dell’operatore socio sanitario“con formazione complementare in assistenza sanitaria”.

Si istituisce quindi una specializzazione o forse addirittura una nuova figura con una formazione

aggiuntiva rispetto alle 1000 ore previste per l’operatore socio sanitario per un numero di ore “non

inferiori a trecento” e con l’indicazione di svolgere alcune attività assistenziali – sarebbe stato più preciso

dire “alcune ulteriori attività assistenziali – tra cui rientrano attività precedentemente rientranti nella sola

figura infermieristica come la somministrazione dei farmaci per via orale, sottocutanea e intramuscolare,

l’esecuzione di clisteri e la sorveglianza di fleboclisi.

Rispetto all’operatore socio sanitario di base, l’Oss con formazione complementare ha – quanto meno

rispetto alle attività aggiuntive – una ridotta autonomia o, per meglio dire, un agire professionale fortemente

vincolato a due/tre elementi fondamentali. Egli agisce:

  1. a) in base all’organizzazione predisposta all’interno dei reparti e dei servizi da parte delle équipe

professionali;

  1. b) conformemente alle direttive del responsabile dell’assistenza infermieristica o ostetrica e/o sotto la

sua supervisione.

L’Oss con formazione complementare acquisisce la possibilità di svolgere alcune attività più strettamente

sanitarie di quelle riconosciute in precedenza, ma perde in autonomia durante l’effettuazione di esse. È

una sorta di “longa manus” dell’infermiere e dell’ostetrica e muta ufficialmente la sua collocazione: da

operatore di supporto all’assistenza sanitaria e sociale a operatore di supporto all’assistenza infermieristica

e ostetrica. Il ruolo dell’infermiere e dell’ostetrica in questo campo è ampio e di indirizzo forte.

Leggi in allegato l’Accordo approvata la figura dell’operatore socio-sanitario specializzato